PNL – Come eseguire la visualizzazione senza errori

Se c’è qualcosa che ti piacerebbe fare ma credi di non esserne capace, puoi superare questo limite con la tecnica della visualizzazione.

La tecnica della visualizzazione è probabilmente la più rapida e potente tra tutti gli strumenti messi a disposizione dalla PNL. Fortunatamente è anche una delle più semplici da eseguire.

Puoi utilizzare la visualizzazione per migliorare i risultati che ottieni in qualsiasi campo, a patto di eseguirla senza errori.

.

Come eseguire la visualizzazione perfettamente e senza errori

Affinché tu possa riuscire a fare una cosa perfettamente, la tua mente deve vedere in anticipo te stesso mentre esegue con successo quella cosa.

Nel momento in cui la mente inizia a renderlo reale invierà i comandi giusti al corpo e ai muscoli, permettendoti di realizzare un’ottima performance.

Il trucco che rende possibile questo miracolo sta nell’assumere una posizione dissociata mentre esegui la visualizzazione. In poche parole devi vedere te stesso dal punto di vista di un osservatore esterno.

.

Esempi pratici di visualizzazione

Per migliorare la tua performance nel battere un rigore devi visualizzare te stesso in campo mentre calci perfettamente la palla dal dischetto e la metti in rete. Lo devi fare con gli occhi di chi è seduto sugli spalti a vedere la partita, o con gli occhi di un calciatore che si trova al centro campo ed osserva la scena, non con gli occhi di chi calcia la palla.

Per migliorare la tua performance nel ballo devi visualizzare te stesso che balla perfettamente al centro della pista. Anche qui devi farlo con gli occhi di chi è tra il pubblico ad osservare le persone che ballano.

Per migliorare la tua performance nella seduzione visualizza te stesso mentre parli con successo alla persona che vuoi conquistare. Fallo con gli occhi di chi si trova a qualche metro di distanza da voi. Come se stessi osservando qualcun altro, ma quel qualcun altro sei tu.

Ogni volta che esegui la visualizzazione per migliorare una tua performance devi osservare te stesso con gli occhi di una persona esterna alla scena.

.

L’errore da evitare

L’errore comune di chi utilizza questa tecnica è quello di visualizzare la scena con i propri occhi, in prima persona, non dalla posizione di un osservatore esterno. Questa posizione è associata, non dissociata come dovrebbe essere.

Da una prospettiva associata non potrai mai migliorare la tua performance perché la mente già vive in quella realtà. Per poter migliorare ha bisogno divedere la stessa cosa da un punto di vista diverso, da una nuova prospettiva (dissociata appunto).

Se vuoi migliorare la tua performance di public speaking utilizzando la tecnica della visualizzazione devi evitare di vedere ciò che vedresti stando sul palco. Non devi visualizzare il pubblico davanti a te. Devi vedere te stesso sul palco dalla prospettiva di chi si trova seduto nell’ultima fila o a lato del palco… come se stessi osservando un altro oratore, solo che l’oratore in scena sei tu.

.

Una variante al metodo classico

Scegli l’area che vuoi migliorare e crea mentalmente un’immagine di te stesso che esegue in maniera perfetta l’azione che vuoi essere in grado di compiere. Visualizza tutti i dettagli della scena. Solo quando la scena sarà ben chiara nella tua mente e tu stai portando avanti un’ottima performance, entraci dentro. Immagina di entrare letteralmente nel tuo corpo, mentre continui ad eseguire la performance perfettamente, in prima persona. Fallo diverse volte.

In pratica passi dalla posizione dissociata alla posizione associata.

Effettua la visualizzazione per 5 minuti ogni mattina appena ti svegli, e la sera prima di andare a dormire. Puoi ripeterla anche nel corso della giornata. L’importante è visualizzare la performance in maniera dissociata e solo quando tutto è perfetto e stai dando il massimo entra nel tuo corpo. Questo secondo passaggio potrebbe anche non essere necessario. Come ti dicevo si tratta di una variante, perciò di consiglio di iniziare con il metodo classico. In questa tecnica non è importante la quantità di volte in cui effettui la visualizzazione, ma la qualità dell’esecuzione.

Con la tecnica della visualizzazione puoi migliorare qualunque performance, prim’ancora di averla fatta!

By | 2018-02-08T20:49:40+00:00 aprile 20th, 2018|benessere, Mentalismo, PNL, vivere bene|0 Comments

About the Author:

Mi chiamo Michele Bagnoli, classe 1980. Sono appassionato di PNL, comunicazione, motivazione personale. Mi piace leggere, scrivere, amo lo sport, ballare, viaggiare, fotografare, crescere. Mi impegno per migliorare la vita, mia e degli altri.

Leave A Comment