Come migliorare il tuo benessere psicofisico con il triangolo dell’equilibrio

Il Triangolo dell’Equilibrio spiega come ottimizzare la prestazione fisica e mentale del proprio corpo. Gli elementi principali che costituiscono il triangolo sono tre:

  • Alimentazione
  • Allenamento
  • Recupero

benessere psicofisico

.

Migliora il benessere psicofisico con il triangolo dell’equilibrio

L’area all’interno del triangolo rappresenta la tua energia e misura il livello di benessere del tuo corpo.

Affinché tu possa disporre della massima energia è necessario che questi tre elementi siano in perfetto equilibrio.

Immaginariamente devono formare un triangolo equilatero. Qualsiasi squilibrio tra alimentazione, allenamento, recupero causerà una diminuzione dell’energia e del benessere generale

.

Recupero insufficiente

benessere psicofisico

Nel triangolo qui sopra si vede chiaramente cosa accade quando una persona non permette al suo organismo di recuperare in maniera corretta. Questo causa un vistoso calo di energia, infatti l’area del triangolo si è ridotta sensibilmente rispetto alla prima figura.

Se aumenti l’intensità del tuo allenamento e migliori anche l’apporto calorico attraverso l’alimentazione, ma non concedi al corpo il tempo di recuperare, prima o poi la tua energia terminerà e sarà costretto ad un riposo forzato.

.

Eccessiva alimentazione

benessere psicofisico

Molte persone eccedono nell’alimentazione pensando che più mangiano e più avranno energia, ma non sanno che esiste un problema dovuto alla sovra-alimentazione.

Quando mangi troppo la maggior parte dell’energia che hai a disposizione verrà utilizzata dall’organismo per smaltire il cibo in eccesso. Non servirà a garantirti una performance migliore come potresti erroneamente pensare. Invece di sprecare energia per digerire il cibo in eccesso, è meglio mangiare di meno e impiegare la giusta quantità di energia per raggiungere i tuoi obiettivi.

.

Alimentazione insufficiente

benessere psicofisico

In quest’ultimo caso la persona non si alimenta a sufficienza, infatti il triangolo è incompleto. Benché la persona continui ad allenarsi e a recuperare, non avrà risorse di energia sufficienti a produrre la massima performance. A breve potrebbe verificarsi un crollo psicofisico perché l’energia serve anche alla mente oltre che al corpo.

Altri tipi di squilibri psicofisici nel corpo si verificano quando non si allenano tutti i muscoli in maniera equilibrata, quando non si mangia in maniera equilibrata, o quando il recupero fisico e mentale non è di qualità.

Se hai la sensazione che non stai esprimendo al massimo il tuo potenziale analizza il tuo triangolo dell’equilibrio e trova dove sta lo scompenso.

By | 2018-02-08T20:49:20+00:00 febbraio 10th, 2018|benessere, PNL, vivere bene|0 Comments

About the Author:

Mi chiamo Michele Bagnoli, classe 1980. Sono appassionato di PNL, comunicazione, motivazione personale. Mi piace leggere, scrivere, amo lo sport, ballare, viaggiare, fotografare, crescere. Mi impegno per migliorare la vita, mia e degli altri.

Leave A Comment