Metafora di vita

Questa è una delle più belle poesie che siano mai state scritte. Preparati a cambiare il modo in cui affronti le giornate, il modo in cui giudichi gli altri, le cose, e la vita. Insomma, preparati al cambiamento che avverà tra due minuti esatti, il tempo di lettura delle prossime righe.

 

All’uscita di un ospedale, i genitori di un figlio Down, guardando i genitori con in braccio un figlio sano, dicono:

“Beati loro che hanno avuto la fortuna di avere un figlio normale!”

 

All’uscita dello stesso ospedale, una coppia di sposi mano nella mano che ha appena saputo di non poter avere figli,

guardando i genitori con in braccio il bambino Down, dice: “Beati loro che hanno avuto la fortuna di avere un figlio!”

 

Poco distante da lì, seduti sulle scale dell’ospedale, due medici ancora scapoli,

guardando la coppia di sposi mano nella mano, dicono: “Beati loro che hanno avuto la fortuna di incontrare l’amore!”

 

Nello stesso tempo, sdraiato sulla panchina del parco, un barbone, guardando i due medici sulle scale, dice:

“Beati loro che hanno avuto la fortuna di poter studiare e lavorare!”

 

Lungo il viale del parco, un detenuto scortato da due guardie,

guardando il barbone sulla panchina, dice: “Beato lui che ha avuto la fortuna di essere libero!”

 

Ma proprio all’uscita dello stesso ospedale, un uomo a cui è stato appena diagnosticato un cancro,

guardando il detenuto, dice: “Beato lui che ha la fortuna di vivere!”

 

Che senso ha la vita, se tutte le cose belle e preziose che ci sono in ognuno di noi,

vengono ignorate da chi le possiede e invidiate con grande ardore dagli altri.

Se ognuno di noi imparasse ad apprezzare ciò che già ha e a guardare di meno ciò che hanno gli altri,

scoprirebbe di aver già molto più di ciò che sperava di avere.

 

Autore: Mariangela Del Cioppo

 

 

By | 2017-08-02T17:21:40+00:00 agosto 2nd, 2017|Categories: PNL|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment